Week End Londra – Itinerario per Vedere il Meglio

Week End a Londra? Cosa vedere se avete la possibilità di fare 3 giorni nella capitale Inglese?

Venerdì



St. Paul’s Cathedral del 1675 .E’ una maestosa costruzione che si distingue per il colonnato della facciata, delle due campnili ai lati e per la cupola, nell’intento dell’architetto Christopher Wren, era ispirata alla più nota cupola di San Pietro in Roma. Non lontano, nella zona di Bankside, potete visitare la galleria d’arte moderna Tate Modern. Si tratta di un complesso costruito sui resti di una centrale elettrica che si compone di altre tre gallerie: la Tate Britain, il Tate Liverpool e il Tate St. Ives.

Ogni giorno si stima che accolga più di 4 milioni di visitatori ed è collegata al Tamigi da un ponte pedonale, il Millenium Bridge. Con una passeggiata di circa 13 minuti potrete ammirare il London Eye, una ruota panoramica costruita nel 1998 e inaugurata nel marzo del 2000, tanto che prese a essere chiamata anche Millenium, Wheel (ruota del Millennio). Nel 2009 è stato dotata di led che la rendono ancora più affascinante di notte. A Capodanno infatti fa da sfondo agli spettacolari fuochi d’artificio sulla riva sud del Tamigi. A poco meno di un km, sulla riva settentrionale del Tamigi si svelerà ai vostri occhi lo spledido complesso monumentale, the Houses of Parliament, altrimenti detto Westminster, uno tra i palazzi più rappresentativi della vecchia Londra.

Sede delle due camere del Parlamento londinese (Camera di Lord e Camera dei Comuni) fu costruito nel lontano 1097 per ospitare i regnanti, ma nessun lo abita più dal XVI sec. Ha più di 1100 stanze, circa 5 km di corridoi, sparsi per i suoi 4 piani: è un fulgido esempio di stile neogotico con a lato la famosa torre che scandisce il tempo degli inglesi: il Big Ben. E’ stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Ci sono visite guidate all’interno del Palazzo, solo di una piccola parte naturalmente, dove i cittadini possono anche assistete ai dibattiti delle camere prenotando i biglietti per tempo,anche se la disponibilità è molto limitata. Piccola curiosità: nel film “V per vendetta” Westminster viene fatto esplodere dal protagonista con un treno sotto al palazzo. A poca distanza dalle Houses of Parliment troviamo l’Abbazia di Westminster costruita nel 1045 da Eduardo il Confessore. E’ il luogo di culto più importante della religione anglicana, dove si celebrano le incoronazioni dei sovrani ma anche le esequie di personaggi altrettanto noti, come avvenne per Lady Diana.

L’imponente facciata che si sviluppa in altezza fu costruita nel XV sec. ed è formata da grandi aperture e grandi portali. Le sue campane pesano oltre 1500 kg. Ha tre navate con una larghezza di oltre 150 mt.e si sviluppa in croce latina. Impressionante la ricchezza degli interni con lo Jubè centrale in stile gotico e gli altari uno dei quali raffigura l’Ultima cena. All’interno è anche conservato il trono dove fu incoronato nel Natale del 1066 Guglielmo il Conquistatore e dove siedono tutti i sovrani che stanno per ricevere la corona. Con 2 minuti a piedi vi troverete nel famoso quartiere di Soho , a ovest di Londra.

Famoso per essere il quartiere della movida londinese e anche per essere la zona a luci rosse della city, con la una elevata presenza di omosessuali. Le aziende presenti in zona infatti espongono una tradizionale sterlina rosa per farsi riconoscere. E’ anche considerato un centro di incontro multiculturale affollatissimo sia di notte che di giorno e in particolare la notte di venerdì. Il nome “soho” pare derivi da un modo di dire durante la caccia alla volpe.

Sabato



Uno tra i luoghi più visitati dai turisti è sicuramente Trafalgar Square, la piazza che prese il nome dalla battaglia appunto di Trafalgar del 1805 dove la Royal Navy dell’ammiraglio Nelson sconfisse le flotte di Francia e Spagna. Inizialmente era la sede delle scuderie reali ma nel 1840 venne riqualificata e adibita a luogo di interesse culturale e sociale.

Al centro della piazza c’è una statua celebrativa di Nelson e saltano subito agli occhi le monumentali fontane che danno un aspetto romantico a tutta la piazza. Un tempo era invasa dai piccioni ma un opera di bonifica portata avanti da falchi addestrati ha attenuato il problema. Sul lato nord della piazza si trova la National Gallery costruita nel 1824. Il colonnato della facciata ricorda quello del Pantheon di Roma e dietro si scorge una maestosa cupola.

Al suo interno sono custoditi più di 1000 dipinti e la mostra permanente può essere visitata gratuitamente, mentre per quelle periodiche c’è un biglietto da pagare. A poca distanza troviamo uno dei luoghi di maggiore attrazione turistica del west end di Londra: Covent Garden. Il nome deriva dal fatto che nei secoli passati esisteva un giardino o orto adiacente a un convento. Covent Garden è un luogo di incontro, artisti di strada, di bancarelle caratteristiche. Ci sono ristoranti, negozi, e musei ma soprattutto il luogo che ospita l’opera, tanto è vero che spesso i nomi usati indistintamente: il Royal Opera House.

Ad oggi lo stile che si distingue per questa struttura è di tipo barocco con i portici in stile neoclassico. A poche decine di metri potrete visitare il Transport Museum, un museo dedicato alla “cultura del trasporto” a Londra e nel Regno Unito. Chi non ricorda i caratteristici autobus rossi a 2 piani? L’edificio che ospita il museo è in stile vittoriano e sulla facciata si distingue una grande vetrata a mò di raggiera. All’interno si potranno ammirare innumerevoli veicoli storici che illustrano i progressi fatti sia per quanto riguarda il trasporto metropolitano nella city, sia per gli altri mezzi che circolavano anche nel dopo guerra.

Nel museo esiste anche un fornitissimo archivio fotografico con più di 1500 immagini in bianco e nero con data e spiegazioni del soggetto. In più possono essere passati in rassegna cortometraggi del XX secolo che raffigurano le pubblicità dei trasporti pubblici di Londra. Continuate il vostro tour londinese visitando uno dei musei più importanti al mondo: il British Museum. Fu costruito nel 1753 e si presenta con una serie di alte colonne sulla facciata. Nacque per la fantasia e l’amore per la cultura di Sir Hans Sloane che era un collezionista, scienziato e medico che per passione mise insieme migliaia di libri e oggetti che hanno descritto la storia dell’umanità dai tempi antichi a quelli moderni.

Riuscì a creare un patrimonio storico-artistico- letterario che nel nella seconda metà del 1700 fu acquistato dalla famiglia reale britannica e aperto al pubblico. Non lontano potrete ammirare il Big Ben che sovrasta l’intera città di Londra. Big Ben è il nome della campana che rintocca le ore della city. E’ una torre costruita in stile neoclassico alta più di 90 mt. ed è situata sul lato nord delle Houses of Parliament. Nel 2012, in occasione del giubileo della Regine Elisabetta, è stata ribattezzata “Elisabeth’s Tower”.

L’orologio posto in alto ha un diametro di 8 metri e le lancette delle ore e dei minuti hanno una misura rispettivamente di 2,7 e 4,3 mt. Alla base di ogni quadrante c’è la scritta in latino” O Signore salva la nostra regina Vittoria I” a testimonianza dello storico attaccamento e devozione che i londinesi hanno per i loro sovrani.

Domenica



Immancabile una visita a Buckingham Palace dove all’interno troverete la famosa Queen’s Gallery che raccoglie la collezione reale di oggetti appartenenti alla Regina Vittoria e che fu in parte distrutta durante i bombardamenti della II guerra mondiale. Buckingham Palace fu costruito nel 1703 ed la residenza della Regina Elisabetta nonchè il luogo dove vengono svolte le cerimonie ufficiali e sono ospitati i vari capi di Stato e di Governo.

Ha un ‘estensione di circa 70 mila mt. quadrati ed è composto da piu di 700 stanze. E’ il punto di riferimento dei sudditi inglesi. Se volete potere ammirare con il pittoresco cambio della guardia inglese, senza perdervi una visita a Getting Here. Con 4 minuti a piedi potere raggiungere Green Park che è uno dei parchi reali di Londra con i suoi 19 ettari. E’ un parco che non ha particolari attrazioni ma solo tanto verde dove fare una passeggiata rilassante. Per continuare a rilassarvi nel verde potere visitare anche Hyde Park che è molto vicino e che presenta bacini lacustri come il Serpentine Lake e il famoso Speaker’s Corner, un luogo dove tutti possono tenere dei discorsi ed esprimere pareri e opinioni.

A 2 km da Hyde Park c’è il Victoria & Albert Museum, uno dei più importanti musei al mondo per l’arte applicata e le arti applicate, nonché pittura, scultura e architettura e che si trova sulla famosa Cromwell Road. E per completare il vostro week end londinese non può mancare una visita al Natural History Museum sempre a Kensington, il museo di storia naturale con 5 principali collezioni che riguardano: paleontologia, zoologia,entomologia, botanica e mineralogia.

L’entrata è libera, il biglietto è necessario soltanto per alcune mostre distaccate. Potrete ammirare giganteschi scheletri di dinosauri, ed esemplari imbalsamati di balenottera azzurra o di panda, oppure la sezione di una sequoia gigante. Uno spettacolo davvero da non perdere per gli appassionati di storia e natura.

Categories: Londra