Meteo Londra – Qual’è il periodo migliore?

meteo londra

Il periodo migliore per visitare Londra

Londra è una città dal clima temperato con precipitazioni regolari che interessano tutto l’anno. L’influenza del mare rende meno rigido il clima continentale che riguarda alcune zone della penisola britannica, per cui la capitale del Regno Unito presenta condizioni climatiche privilegiate.

Se non si riscontrano quasi mai alte temperature è anche vero che durante la stagione invernale Londra è esente dalle temperature glaciali del nord Europa e nevica raramente.

Quello che può mancare a Londra, soprattutto quando il visitatore proviene da un Paese mediterraneo, è il sole e anche durante l’estate capita spesso che il cielo sia coperto.

L’assenza di sole è causa delle temperature miti del periodo estivo, quando il termometro supera appena i 20°. Londra non è quasi mai interessata da importanti fenomeni atmosferici, ma i neofiti restano sempre sorpresi dallo smog che circonda la città, una coltre simile alla nebbia che lentamente scende sulla grande metropoli.

Dal punto di vista delle temperature, il periodo dell’anno migliore per visitare Londra va da maggio, fine della primavera, alla metà d’ottobre, in piena stagione autunnale: durante questo periodo anche le notti sono mediamente temperate e difficilmente scendono sotto i 13°, permettendo uscite notturne e lunghe passeggiate.

Condizioni meteo durante l’anno

Londra sarà certamente nota per la pioggia e lo smog ma non smette di affascinare con i suoi quartieri storici, i riferimenti alla letteratura e all’arte e le tendenze musicali che attirano in questa capitale viaggiatori da tutto il mondo in ogni periodo dell’anno.

In effetti, non esiste un periodo sconsigliato per visitare Londra, anche per le condizioni meteo che in ogni periodo dell’anno si rivelano abbastanza positive. L’estate è la stagione preferita dai turisti per le temperature abbastanza clementi che però restano ben al di sotto dei nostri 30°.

Durante i mesi invernali, i più temuti per i viaggiatori, le temperature solo raramente scendono sotto lo zero, restando sempre attorno ai 5° ma alle 4 del pomeriggio è già buio, particolare che scoraggia alcuni visitatori amanti della città.

Nonostante molti londinesi si ostinino a usare poco l’ombrello, soprattutto durante i mesi primaverili è un oggetto fondamentale da portare sempre con sé e aprirlo anche in caso di pioggerellina, perché l’umidità e le basse temperature possono rovinare le vacanze provocando indesiderate influenze.

Come vestirsi, che fare in caso di pioggia

Si dice a ragione che vestirsi a Londra è quasi impossibile perché il tempo cambia continuamente e si passa facilmente da un debole sole all’acquazzone e al freddo.

Durante l’inverno sono imperativi gli stivali per le donne, bassi se si vuole camminare molto, e in generale un abbigliamento caldo, da portare con sé anche in primavera con l’immancabile ombrello perché anche a fine marzo le temperature possono essere basse. Vestirsi “a cipolla” è un ottimo espediente durante le stazioni di mezzo e anche in estate portare con sé una maglia di lana leggera prima di uscire è sempre consigliabile.

In caso di pioggia Londra offre una miriade di musei, molti dei quali gratuiti, in diversi quartieri della città e boutique per tutte le tasche, un’ottima occasione per fare shopping. Dal British Museum nel quartiere di Bloomsbury alla National Gallery in Trafalgar Square al Tate Modern a Bankside, per citare solo i musei più famosi, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Le vie dello shopping possono cambiare in base allo stile: per gli hipster la direzione sarà di domenica l’East End, tra negozi vintage e souvenir bizzarri da “In Spitalfield”. Gli amanti di t-shirt divertenti e souvenir simpatici dal gusto un po’ punk possono andare a Camden Market, mentre Carnaby Street e Regent Street restano le vie migliori per lo shopping di gusto inglese.

Categories: Londra

Leave A Reply

Your email address will not be published.