Quartieri di Londra: Cosa Vedere e Cosa Fare

NOTTING HILL

NOTTING HILL

Reso celebre dall’omonimo film con Julia Roberts e Hugh Grant, Notting hill è un elegante e residenziale quartiere della Zona 1 non è sempre stato così. La commedia romantica che lo ha fatto conoscere al grande pubblico ha cambiato le sorti di questo quartiere che, in origine, era abitato prevalentemente da operai emigrati.

Oggi è una delle zone più caratteristiche della città ed è famoso soprattutto per il Mercato di Portobello e per il Carnevale Caraibico, che si svolge ogni ultimo week end di Agosto e dura una settimana.

Notting Hill appartiene al Municipio di Kensington e Chelsea ed è situato nella zona occidentale di Londra, nella fascia 1, quindi molto vicino al centro. Si estende dalla fermata metropolitana che ne porta il nome fino a Portobello Road.

E’ facilmente raggiungibile con la metropolitana, scendendo alla fermata “Notting Hill”, che è raggiunta da ben 3 linee: Central, Circle e District Lines. Per lo shopping di quartiere le strade principali sono Westbourne Grove e Ledbury Road, dove è possibile trovare le migliori boutique alla moda.

Da lì, se preferite uno shopping più economico, siete vicini a Portobello Road, dove si tiene l’omonimo mercato e ci sono prevalentemente bancarelle di oggetti di antiquariato e di abbigliamento di stilisti emergenti.

SOUTH BANK

SOUTH BANK

Nella zona 1, sulla riva del Tamigi e in prossimità di Waterloo Station, si trova questo splendido quartiere, detto anche “Riva Sud”, che rappresenta il cuore culturale di Londra. Si raggiunge facilmente con la metropolitana, ma anche con autobus, treno e con i battelli che partono dai moli di Westminster, London Eye e Embankment.

E’ una zona abbastanza esclusiva, ricca di alberghi di classe e negozi eleganti ed è nota per ospitare il Southbank Centre, il più grande complesso artistico d’Europa. Qui si tengono concerti e mostre d’arte, allestite nella The Hayward.

Se siete amanti del grande schermo, dovete assolutamente trascorrere una serata al BFI Southbank o al BFI IMAX, che trasmette film in 3D. per i più romantici, da South Bank partono i battelli che effettuano il London Eye River Cruise, una crociera panoramica sul Tamigi.

CHELSEA – KENSINGTON

CHELSEA  KENSINGTON

Scendendo alla fermata della metro Sloan Square, si accede al quartiere Chelsea-Kensington, che è uno dei più esclusivi della città. E’ collocato nella zona occidentale del centro, vicino alla City di Westminster ed ospita diversi Musei, come quello di Storia Naturale, il Museo della Scienza e il Victoria & Albert Museum che ospita, tra gli altri, anche molti capolavori di artisti italiani come Botticelli, Michelangelo, Donatello e Raffaello.

E’ uno dei quartieri maggiormente urbanizzati di Londra, anche perché ospita edifici che richiamano quotidianamente migliaia di persone: università, ambasciate e i famosissimi magazzini Harrods, ormai diventati una vera e propria meta turistica e non solo un punto di riferimento per lo shopping londinese.

Da visitare il Kensington Park, un tempo giardino privato dei reali, il Kensington Palace (che anticamente era abitato dalla famiglia reale), il Royal Albert Hall, che ospita numerosi concerti.

MYFAIR

MYFAIR

Delimitato da Piccadilly Street, Park Lane e Oxford Street, il quartiere di Myfair sorge nel cuore del centro cittadino ed è una zona molto tranquilla e lussuosa.

La celebre Bond Street ospita i marchi più importanti dell’alta moda ed è una delle strade più fashion al mondo. Qui, nel 1819 fu inaugurata la prima galleria fashion britannica, che da allora ha conservato inalterata la sua fama.

Myfair prende il nome dalla Fiera di Maggio, che si è tenuta in questo quartiere tra il 1686 e il 1764.

Non è propriamente una zona turistica: a frequentarla sono soprattutto persone molto facoltose che vi si recano principalmente per richiedere i servizi di sartorie di pregio. Anche i reali inglesi acquistano qui i loro abiti: Fortnum&Mason, situato su Piccadilly Street, è il loro fornitore ufficiale.

SOHO

SOHO

È situato nella City di Westminster ed è delimitato da Oxford Street e Regent Street, Shaftesbuty Avenue e Charing Cross Road. E’ sicuramente uno dei quartieri più alternative della città. Sia di giorno che di notte Soho è affollatissima, grazie alla presenza di numerosi locali a luci rosse, sewy shop, sexy house e pub.

Qui si concentra maggiormente la comunità di omosessuali perché vi sono alcuni locali dedicati, tra cui l’Admiral Duncan. Ma Soho è anche sinonimo di multiculturalità: ricordiamo ad esempio il Bar Italia, luogo di ritrovo degli italiani, il tempio Hare Krishna , e i molti locali di matrice musulmana che affollano Berwick Street.

La musica è uno dei protagonisti di questo quartiere: tra i locali più antichi e famosi va ricordato il Marque Club dove si sono esibiti artisti di fama mondiale, quali David Bowie, Pink Floyd, Rolling Stones.

Alcuni ritengono che anche Chinatown faccia parte di Soho: qui nel mese di febbraio si celebra il famoso carnevale cinese, un evento da non perdere.
La zona è raggiungibile in metro, scendendo alla fermata Piccadilly Circus.

CAMDEN TOWN

CAMDEN TOWN

Situata nella zona nord di Londra, Camden Town è una zona molto popolare, affollata di studenti e famosa per essere uno dei quartieri più alternativi della città. Il turismo in questa zona è dovuto principalmente alla presenza di svariati mercatini, dove si può trovare di tutto. Basti pensare che ci sono molti banchi che vendono anche lecca lecca alla cannabis!

Così come tutti i negozietti della zona vendono oggetti bizzarri: i giovani si recano in Camden Town soprattutto per acquistare capi di abbigliamento originali (molti in stile punk).

Molto popolare tra i turisti è anche la classica passeggiata sul Regent’s Canal, su cui vengono organizzate delle minicrociere in battello, che attraversano lo zoo di Londra.

Nelle vicinanze è possibile visitare il Regent’s Park, particolarmente suggestivo in primavera, che un tempo era la zona di caccia preferita da Enrico VIII.

TRAFALGAR SQUARE

TRAFALGAR SQUARE

Dominata dalla famosa piazza, il quartiere di Trafalgar Square è quello che i cittadini londinesi considerano il centro della città. Trafalgar Square è frequentatissima dai turisti, anche perché ospita la National Gallery: il Museo conserva oltre 2000 capolavori di tutte le epoche ed è possibile accedere gratuitamente alla galleria principale (solo alcune mostre speciali sono a pagamento).

Recentemente l’area circostante alla National Gallery è stata resa zona pedonale. Per i londinesi questo è anche un luogo dove organizzare eventi e manifestazioni di ogni genere.

Dalla Piazza di diramano alcune delle arterie principali della città, per cui è un punto di riferimento da cui potete partire per visitare altri luoghi di interesse: lo Strand conduce alla City, Pall Mall invece arriva fino a Buckingham Palace e Whitehall porta al Palazzo del Parlamento.

Simbolo di Trafalgar Square è la famosa statua dell’Ammiraglio Nelson, visibile da molti punti della città ed eretta in memoria delle gesta dell’Ammiraglio in occasione dell’omonima battaglia, che vide scontrarsi gli Inglesi contro le forze napoleoniche.

COVENT GARDEN

Covent Garden, London, Großbritannien, England, Vereinigtes Königreich

Situate nelle adiacenze di Piccadilly, la zona di Covent Garden si può raggiungere a piedi dal centro oppure in metropolitana. Si può raggiungere anche in barca, dall’attracco di Embankment.

E’ una zona che attira molti turisti perché ricca di pub e locali trendy, ma anche perché ospita numerosi negozi alla moda, quindi è un posto ideale sia per lo shopping sia per intrattenersi la sera.

Covent Garden, il cui nome deriva da “Convent Garden” (poiché qui si trovava il giardino di un convento), è molto amato sia dai londinesi che dai turisti perché offre molte opportunità di svago: ogni sera vengono organizzati diversi eventi culturali, ma è anche bello semplicemente passeggiarvi, dato che la zona è una delle più belle dal punto di vista architettonico.

Da segnalare in zona l’Apple Craft Market e le simpatiche esibizioni degli artisti di strada, che rendono l’atmosfera scanzonata e leggera.

LONDON BRIDGE

LONDON BRIDGE

Il London Bridge è uno dei simboli di Londra: fu costruito con lo scopo di collegare la City col quartiere di Southwark e, sebbene non abbia un’estetica particolarmente attraente, è notevole per la sua imponenza. Si raggiunge con la metropolitana, che ha una fermata dall’omonimo nome.

Da visitare nelle vicinanze la Cattedrale di Southwark, chiesa madre della diocesi anglicana di Southwark.

All’interno di ponte vi è anche un museo, il Tower Bridge Exhibition, che riporta la storia del ponte e spiega come è stato costruito. E’ molto frequente che il London Bridge venga confuso con il ponte mobile Tower Bridge, che parte dalla Torre di Londra ed è un ponte a sé stante, anche se vicino al London Bridge.

Sul lato nord del ponte, vi è anche n monumento dedicato all’incendio che colpì Londra nel 1666: denominato dagli inglesi The Monument, è stato realizzato tra il 1671 e il 1677 dall’architetto Christopher Wren.

CARNABY STREET

CARNABY STREET

Carnaby Street si trova nella zona 1, nel più ampio quartiere di Soho. E’ il luogo ideale da visitare per gli amanti dello shopping: qui, infatti, si trovano sia boutique di lusso, sia negozi di abbigliamento che vendono abiti molto particolari.

L’intera zona è impostata sullo shopping: vi sono addirittura 12 strade pedonali dove è possibile fare spese senza essere disturbati dal traffico cittadino. Non vi sono molti locali: gli unici due pub sono collocati alle estremità della strada e sono il Firkin e lo Shakespeare Head.

Nelle vicinanze si può visitare la famosa Broadwick, dove ancora oggi è presente la pompa d’acqua tristemente famosa per essere stata chiusa nel 1854 per fermare l’epidemia di peste.

Se capitate in zona nel periodo estivo sarà divertente visitare Golden Square, a sud di Carnaby Steet: nelle ore più calde vi si affollano gli impiegati per prendere un po’ di sole!

Categories: Cosa Vedere a Londra

Leave A Reply

Your email address will not be published.