National Gallery

national gallery

La National Gallery è un museo che raccoglie opere di pittura di varie epoche che sono di proprietà del popolo britannico e per questo il museo è totalmente gratuito – come accade in altre istituzioni, è possibile però che sia dovuto un biglietto speciale nel caso di mostre particolari.

Si caratterizza, rispetto agli altri musei, perché può vantare il primato di possedere almeno un’opera per ognuno dei grandi maestri dell’arte dal XII secolo in poi.

La collezione al momento della fondazione del museo era particolarmente modesta essendo composta esclusivamente da una donazione di un privato di 45 pezzi. Con gli anni, poi, i suoi direttori hanno contribuito ad aumentare in modo sensibile il numero delle opere in esposizione permanente.

Come sono organizzate le opere

La particolarità di questo museo è che le opere vengono spostate di continuo in nuovi allestimenti frequenti: questo accade perché, conservando la maggior parte delle opere d’arte provenienti da ogni parte del mondo, capita spesso che alcune di esse vengano richieste in prestito per esposizioni temporanee in altri musei.

Per questo motivo, è sempre bene chiedere al banco di informazioni all’ingresso se una particolare opera è presente e dove sia esposta quel particolare giorno.

Solitamente, comunque, le opere interne vengono organizzate secondo un percorso che si suddivide per epoca e ad ogni sala espositiva viene ‘affidato’ un secolo oppure una corrente artistica. Gli opuscoli informativi, che si possono ritirare gratuitamente al banco informazioni, comunque, sono esaustivi e possono illustrare chiaramente tutti gli aspetti della logica espositiva in vigore in quel momento.

Le principali opere ospitate

Fra le opere che meritano una particolare attenzione abbiamo ‘La battaglia di San Romano’ realizzato dall’italiano Paolo Uccello, il famoso ‘Venere e Cupido’ di Velázquez, ‘Il bagno ad Asnières’ del francese Seurat.

Fra i più grandi interpreti dell’arte abbiamo almeno un’opera in esposizione di Leonardo da Vinci, di Raffaello, di Tiziano, del Correggio, di Guido Reni.

L’arte italiana, soprattutto quella rinascimentale, fa ovviamente la parte del gigante comprendendo davvero tutti i più grandi.

Molto apprezzato dai visitatori è ad esempio l’opera di Piero della Francesca dal titolo ‘Battesimo di Cristo’ ma anche quella di Michelangelo ‘Deposizione di Cristo sul sepolcro’. Fra i non italiani ci sono, in ordine sparso, Veermer, Rembrandt, Turnet, Monet, Cézanne, Van Gogh con i suoi famosi Girasoli.

Non manca una sezione molto ampia dedicata all’arte egiziana che offre al visitatore uno spaccato abbastanza completo dell’arte antica ed è considerata una delle più interessanti e suggestive dell’intero museo.

Cosa ne pensano i visitatori

Se in generale l’opinione dei visitatori per ognuno dei musei londinesi è sempre positiva, riguardo la National Gallery si scatena davvero l’entusiasmo poiché raccoglie quasi tutti i dipinti che si possono studiare nella storia dell’arte.

Inoltre, è molto apprezzata l’organizzazione complessiva del museo, la logica dei percorsi espositivi e i punti di ristoro e di shopping all’interno del museo che non sono mai motivo di disturbo.

E’ uno fra i musei più consigliati nelle guide turistiche in ogni lingua.

Gli orari della National Gallery

Il museo è aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 18 mentre il venerdì la chiusura è posticipata alle ore 22. I cancelli del museo vengono accostati cinque minuti prima dell’orario ufficiale di chiusura.

L’ingresso è sempre gratuito ma per coprire i costi di gestione del museo sono a pagamento le visite guidate e le mostre temporanee.

All’interno del museo non è possibile scattare fotografie.

Telefono:+44 20 7747 2885

Indirizzo: Trafalgar Square, London WC2N 5DN, Regno Unito

Categories: Musei di Londra