Brighton

Brighton

La città è una diretta evoluzione del insediamento di Brightheimston dal quale prende il nome. In origine nasce come villaggio dedito alla pesca.

Nel 1640 il villaggio contava una popolazione di poco più di 4000 abitanti, affermandosi come il più grande insediamento del Sussex. L’economia era sempre è comunque dominata dalla pesca.

Tuttavia, durante il diciottesimo secolo assistiamo ad un declino dell’attività, dovuto soprattutto alla scarsezza di pesce e all’erosione del mare. Oltretutto, la Grande Tempesta del 1703 causò devastanti danni alla cittadina. Brighton Si afferma nonostante tutto nella seconda metà del diciottesimo secolo come importante scalo per i viaggiatori, specie in seguito alla creazione della ferrovia principale nel 1981.

La città conta più di 150.000 abitanti e viene visitata da oltre 8 milioni di turisti ogni anno. Brighton si trova sulle coste della Manica ed ospita il famoso Royal Pavillon, originariamente costruita per essere la residenza del Principe del Galles. Oggigiorno la città uno dei centri balneari più ricettivi dell’intera Gran Bretagna. Ad aumentare l’attrattività turistica influisce anche la notevole vicinanza con la capitale inglese.

Principali elementi di interesse

Il Royal Pavilion di cui abbiamo parlato in precedenza è sicuramente uno dei luoghi di maggior impatto di Brighton. Il palazzo dei re è infatti un luogo unico in tutta Europa. Ritroviamo un perfetto amalgama di stile cinese negli interni e stile indiano nella parte esterna.

Per avere un’idea di come vivessero invece le classi meno agiate, una visita alla Regency Town House è d’obbligo. Ovviamente, una vistia a Brighton non è tale se non si gode del bellissimo lungomare inglese. Potete approfittarne per respirare un po’ d’aria fresca e godervi un buonissimo caffè all’inglese in uno dei tantissimi locali a disposizione.

Il Sea Life Centre è un’altra tappa d’obbligo specie se si viaggia con i più piccoli. Si tratta dell’acquario più antico dell’intera Inghilterra. Oltretutto, il Brighton Pier, offre tantissime giostre e sale giochi per far divertire i bimbi mentre ci si gode un buon zucchero filato in pieno relax.

Per gli appassionati di cultura, si segnala la presenza del Brighton Museum and Art Gallery. Al suo interno troviamo collezioni di mobili in puro stile Art Deco e Art Nouveau. Infine, specie per le famiglie, si consiglia una visitina alla Brighton Marina. Qui, potrete usufruire di bowling, boutiques di vario genere e uno spettacolare museo a 8 sale. Senza contare i numerosissimi ristoranti tipici a portata di mano

. Brighton porta inoltre l’appellativo di capitale di capitale Gay dell’Inghilterra per via dell’organizzazione di un Gay Pride annuale, organizzato dalla Brighton Pride, che vede migliaia di gay, lesbiche e transgender riversarsi per strada a suon di musica e festeggiamenti.

Come raggiungere Brighton da Londra

Arrivare alla cittadina marittima da Londra è un gioco da ragazzi. Dall’aeroporto di Londra Gatwick è per esempio possibile raggiungere la località in 30 minuti con una macchina a noleggio. Partendo dall’aeroporto di Heathrow il viaggio dura invece 90 minuti circa. Sempre dall’aeroporto è possibile usufruire dei servizi di autobus espresso che effettuano dei collegamenti diretti fra le due città.

Dalla stazione Victoria di Londra è possibile inoltre prendere il treno che impiega meno di un’ora per percorrere la tratta. Passano 2 treni ogni ora, quindi non c’è fretta. Per maggiori informazioni si consiglia di visitare nationalrail.co.uk.

Sempre dalla Victoria Station è possibile prendere la navetta espressa che impiega 2 ore circa per arrivare a destinazione. Altrimenti esistono alcuni servizi bus alternativi a basso costo come quello offerto da megabus.com.

Categories: Tours Fuori Londra

Leave A Reply

Your email address will not be published.