Regent’s Park

Regents-Park

Regent’s Park può essere catalogato come uno dei più belli, se non il più bello, parchi di Londra, una vera e propria oasi di relax lontano dal caos della City, ormai eletto uno dei simboli della città. Tutti i londinesi che cercano una boccata d’aria dallo stress della vita quotidiana si riversano puntualmente in questo parco durante tutte le giornate serene dell’anno. Anche questo parco fu inizialmente scenario di battute di caccia da parte dell’allora re Enrico VIII.

Anche questo parco è di proprietà dei reali, ne viene concesso l’uso al pubblico – secondo un atto legislativo- a discrezione della regina.

Il Regent’s Park oltre ad essere tutto questo è anche la più grande area attrezzata per le attività sportive del centro di Londra, sì perché per trovare la calma e il verde i londinesi hanno la fortuna di non doversi allontanare granché dal centro della loro città; se poi si considera che il parco si estende su quasi 200 ettari…. In quest’area si ha la possibilità di passare dal calcio al rugby, all’hockey su prato, al ciclismo, al cricket… e naturalmente è possibile praticare l’atletica.

In questo parco è stato creato un laghetto artificiale dove dimorano differenti specie di uccelli acquatici, un teatro all’aperto, diversi pub e ristoranti.

Per godere della bellezza del lago è possibile affittare piccole imbarcazioni e pedalò. A nord il parco è delimitato dal famosissimo London zoo il più antico zoo scientifico del mondo, meta immancabile viaggiando con i bambini; mentre a sud il parco confina con Baker Street, celebrata via del più famoso investigatore del mondo: Sherlock Holmes.

Nella zona sud orientale si trovano gli Avenue Gardens, creati nel 1864, che grazie ad un’accorta opera di recupero sono stati riportati agli antichi splendori, riacquistando la densità di carattere e la complessità del loro originale stampo vittoriano.

Nelle vicinanze di questi giardini si trova la Broad Walk, via segnata da più di 6000 ippocastani secolari.

E’ attraversato da due strade circolari concentriche, la Outer Circle e la Inner Circle. Verso la fine dell’ottento furono edificate alcune ville in stile palladiano, alcune delle quali ancora ammirabili nell’Inner Circle.

A metà circa di questa via si trova l’Inner Circe e il Quenn’s Mary Rose Garden, celebre giardino creato per celebrare l’anniversario della Regina Maria e di Giorgio V. Vi evince dal nome stesso che al suo interno si trova un notevole roseto con più di 400 specie di rose e numerosi altri alberi, da non perdere la visita durante le prime due settimane di giugno per la grande fioritura.

Uno dei due nuclei del parco è rappresentato dalla Regent Street, elegante quanto lunga via dello shopping, nota a turisti e londinesi per le sue particolari luminarie di natale.

Sotto i suoi padiglioni nell’arco dell’anno si tengono numerosi concerti che si possono ascoltare seduti comodamente sull’erba.

Location ideale per gli appassionati di fotografia, con le sue tonalità che al trascorrere delle ore cambiano e offrono paesaggi che rilassano il corpo e la mente.
Da Primerose Hill si può godere di una splendida vista su Londra.

Questo fiore all’occhiello dell’ammnistrazione londinese apre i battenti ai suoi visitatori tutti i giorni dalle 5 di mattino fino al crepuscolo.

Categories: Parchi di Londra

Leave A Reply

Your email address will not be published.