Lee Park Valley

Lee-Valley-Regional-Park

Il Lee Valley Park stende il suo verde fino a coprire una superficie di 10 mila ettari, al suo interno custodisce impianti sportivi, lussureggianti spazi verdi e tanta flora e fauna.

E’ un lungo parco che attraversando il nord-est di Londra, dell’Essex e dell’Hertfordshire toccando zone come Clapton, Stratford, Tottenham, Enfield, Walthamstow… tutti posti comunemente conosciute come la Lee Valley (Valle Lea). Tanto per rendersi conto di quale gigante stiamo parlando, basta pensare che il Lee Valley Park è grande più di quattro volte Richmond Park.

Il parco si stende lungo il percorso del fiume Lee e nell’omonima vallata, attraversando il Queen Elisabeth Olimpic Park e East India Dock, bacino sul fiume Tamigi.Gli aspetti che presenta sono molteplici: zone di campagna si alternano a spazi verdi urbani, riserve naturali, laghi e sentieri e puntellato di centri sportivi all’avanguardia.

L’acqua è un elemento fondamentale di questo parco, al suo interno infatti è presente un numero rilevante di corsi d’acqua, grandi bacini e canali; questi canali sono stati pensati e realizzati come via di comunicazione e di soccorso in caso di alluvioni, pertanto offrono una discreta navigabilità. In occasione delle olimpiadi di Londra del 2012 oltre la metà della zona meridionale di questo parco è stata convertita e riadattata per ospitare il Parco Olimpico, sede di svolgimento appunto delle olimpiadi e delle para olimpiadi.

Nella ristrutturazione sono stati aggiunti ancora 3 km di parco fino a raggiungere le rive del Tamigi.

La gestione di questo spazio verde è di competenza della Lee Valley Regional park Autorithy che detiene anche il 35% del parco Olimpico.

Il parco venne creato come atto unico dal Parlamento il cui scopo era di fare da polmone verde per Londra, per l’Essex e per l’Hertfordshire.Il Lee Valley park offre innumerevoli possibilità di praticare sport all’aria aperta, ma se si vuole fare una semplice passeggiata nulla può esserci di meglio che la scelta dei sentieri di questo parco.

Qui i percorsi sono aperti proprio a tutti, anche a disabili e bimbi in passeggini, tutta la famiglia qui trova un posto per godere del pieno relax che il verde può offrire, lontano dallo stress della città e dai suoi fumi nocivi.
Anche nei laghetti di questo parco è possibile noleggiare pedalò e piccole imbarcazioni per vivere il lago con una prospettiva diversa. Se si è turisti e non si dispone di biciclette, ecco che anche questo servizio viene offerto, insomma in questo parco non manca proprio nulla.

Venire a visitare questo parco però non significa solo belle passeggiate, significa anche avere la possibilità di venire in contatto con una vasta gamma di fauna selvatica, più di duecento tipi di uccelli nidificano in questa area; 35 specie di mammiferi vivono tutto l’anno nei suoi boschi oltre naturalmente agli insetti.

E se alla fine della giornata, dopo aver passeggiato, o giocato a tennis, o a calcio, o a cricket, o ad uno degli altri mille
sport che in questo parco si possono praticare ancora non siete distrutti potete godere di rilassanti picnic con viste mozzafiato, sempre rigorosamente ben serviti dalla metropolitana e a pochi passi da Londra.

Categories: Parchi di Londra

Leave A Reply

Your email address will not be published.