Greenwich Park

Greenwich-Park

Situato a sud est di Londra, il Greenwich Park anch’esso annoverato tra le grandi aree verdi della metropoli, rinomato per la sua particolare bellezza, un diamante tra le perle ricco di storia e di bellezze naturali. Si raggiunge dal centro si Londra attraverso le vie suggestive di questa metropoli in continua mutazione, sorge in periferia accanto all’omonimo villaggio di Greenwich.

Ubicato a sud del National Marittime Museum, il Greenwich Park nasce anch’esso nel Diciassettesimo secolo prima come riserva di caccia del Palazzo reale di Placentia – ad oggi non più esistente, sostituito dal Royal Naval College – per poi essere aperto al pubblico.

Risale al Quattrocento la prima fase di recinzione di questa ampia area, ad opera dell’allora duca di Gloucester; bisognerà però attendere fino al 1662 e Carlo II per vederlo ridisegnato come oggi lo ammiriamo. Pochi anni dopo venne costruito quello che oggi è il simbolo di questo parco, l’Old Royal Observatory (l’antico Osservatorio reale). Nel cortile di questo antico osservatorio è posto la celeberrima linea del meridiano zero che segna l’inizio del conteggio delle ore nel mondo (GMT Greenwich Mean Time).

Luogo idilliaco per trascorrere ore alla scoperta dei suoi sentieri rilassanti e alle volte nascosti che invitano e permettono di godere una natura incontaminata a pochi passi dalla città. Qui ci si può immergersi nel silenzio, lontano dal caos e dai rumori della attuale società. Una grande pausa rigenerante. Indubbiamente preferito dai londinesi rispetto alle altre zone verdi di Londra, Greenwich Park è molto frequentato anche dai turisti, confermandosi una della maggiori attrattive di questa città.

Qui gli avventori non sono solo richiamati dalla pace, dalle sue tipiche stradine a ridosso del parco stesso, dai suoi frequenti mercatini dell’antiquariato dove è possibile trovare ogni genere di rarità, ma soprattutto offre una invidiabile vista sui grattacieli delle Docklands, moderno quartiere della City annunciato dalla superba vista della Quenn’s House (palazzo reale in italianissimo stile palladiano). Qui gli inglesi come i turisti amano trascorrere i tipici momenti in perfetto stile “pure english”, muniti di libro si sdraiano sull’erba godendosi la lettura.

Questo luogo viene anche scelto per i suoi svariati punti di ristoro, per fare un sano picnic all’aperto e per praticare gli sport all’aria aperta. Mentre ci si rilassa passeggiando non si può non ammirare gli edifici storici qui presenti, sulla cima della collina si trova Maze Hill, su cui sorge il castello di Vanbrugh in stile neogotico sede della RAF (Royal Air Force).

Volgendo lo sguardo a sud ovest invece fa bella mostra di se la Ranger’s House, elegante edificio del Seicento oggi sede di mostre espositive. Passando per Greenwich Park non può mancare la visita i giardini del Fan Museum e alla moderna Orangerie, edificata in stile neo georgiano.

La zona è oggi oggetto di una forte espansione immobiliare, scelta dagli uomini d’affari per la vicinanza ai quartieri di Canary Wharf come dagli studenti per la irrisoria distanza dall’Università di Greenwich.

Categories: Parchi di Londra

Leave A Reply

Your email address will not be published.