Clapham Common

Clapham-Common-parco

Il parco Clapham Common è un’area di forma triangolare sita a sud est di Londra, un tempo paludoso ma bonificato nel 1760 con la conseguente costruzione di belle case molto in voga tra gli uomini d’affari. In principio era una zona che condivisa tra le parrocchie di Battersea e Clapham, in seguito venne assoggettata a parco con la Metropolitan Common Act nel 1878.

Il parco si sviluppa su una superficie di 220 acri, circa 89 ettari, anche qui troviamo specchi d’acqua (tre per la precisione), un gazebo in stile vittoriano e tanto tanto verde. Sulle sue acque si rispecchiano, situati nel perimetro del parco, grandi palazzi sia in stile vittoriano che georgiano; situata vicino al Clapham Common si trova la Clapham Old Town (l’antica torre).

Clapham è conosciuto dai londinesi per la riqualificazione che ha subito negli anni 80, che gli ha ridonato lustro, ha riportato in auge la zona e – grazie ad attenti progetti di riqualificazione urbanistica- ne ha nuovamente fatto una zona di interesse da parte dei cittadini britannici, facendo tornare a crescere la voglia di mettere radici in questa zona.

La Holy Trinity Clapham (Santa Trinità) è una chiesa che sembra proteggere il parco affacciandosi sul parco, ebbe un importante ruolo nella storia evangelica della riforma sociale. Il parco è suddiviso in due aree: il London Borough of Wandsworth e il London Borough of Lambeth. Il parco è manutenuto dalla London Borough of Lambeth.

Con la massima ampliazione della capitale anche questo sobborgo fu agglomerato dall’espansione della City del XIX secolo, questa azione ha portato alla demolizione delle esistenti case e palazzi per far posto ad un’edilizia di massa. Anche in questo parco si è sentito il Secondo Conflitto Mondiale, durante gli anni bellici qui furono edificati bunker di cui rimane tracci in due tumuli ad oggi visibili.

Come ogni rispettabile parco londinese qui si possono praticare svariati sport: sono presenti un campo da bocce, uno da calcio, uno da cricket e una pista per l’atletica, nonché un’attrezzata area per lo skateboard.

Oltre ai già menzionati laghetti – dove si può praticare la pesca (abboccano carpe, tinche e orate)- si trova anche una piscina per bambini, la Cock Pond. Nel 2002 Eagle Pond subì una completa ristrutturazione, fu completamente vuotato sia dell’acqua che del paesaggio circostante per poi essere ricreato e migliorato per la flora e la fauna che oggi si ammira.

Nel 1890 praticamente al centro del parco fu edificato un palco, non uno qualsiasi ma il più grande di tutta la capitale.

Purtroppo la manutenzione di questo palco è stata carente per molti anni, arrivando nel 2001 ad essere anche pericolante; solo puntellato per 5 lunghi anni, fortunatamente nel biennio 2005-2006 sono stati eseguiti lavori da manutenzione che hanno ridato splendore a quest’opera, grazie al ricavato di una lotteria, a raccolte fondi private e giustamente all’intervento del comune.

Anche la passeggiata intorno al palco è stata rinnovata per correggere errori di progettazione precedenti. Tappa obbligatoria durante la visita al parco è la Chiesa Holy Trinity, posta nella fascia nord del parco stesso, chiesa anglicana che annualmente fa da scenografia ad una bella festa.

Il Clapham Common come ogni angolo di Londra è comodamente servito dal Tube, la cui fermata porta il suo stesso nome; la linea da prendere per giungere è la Northern. Il 30 marzo 2007 è stato piantato un albero a memoria dell’attore Jeremy Bett che visse in questa zona prima della scomparsa.

Categories: Parchi di Londra

Leave A Reply

Your email address will not be published.